mercoledì, Febbraio 21, 2024

Wall Street migliora sul finale dopo Fed, DJ +0,13%, Nasdaq -0,34%

Verbali Fomc: servono più certezze su inflazione...

Fvg, Roberti: Van Gogh rende Friuli attrattivo a livello internazionale

Al Museo Revoltella di Trieste e visitabile...

Il McDonald’s di Cinisello Balsamo contro la violenza sulle donne

Presentata l’iniziativa “Non sei sola, lasciati aiutare” Milano,...

Altavilla Milicia, la criminologa Bruzzone: “In Italia allarme salute mentale”

Home EconomiaAltavilla Milicia, la criminologa Bruzzone: “In Italia allarme salute mentale”

ROMA – Sono stati fermati Giovanni Barreca e una coppia di complici, accusati di triplice omicidio. A cadere sotto i loro colpi, la moglie di Barreca e due figli di 5 e 16 anni. Per la crimonologa Roberta Bruzzone “questo non è solo un tragico episodio di cronaca, è un evidente segnale di allarme sulla condizione della salute mentale nel nostro Paese”, spiega su facebook.

“Siamo di fronte a un fallimento colossale nel riconoscere e intervenire sui segnali di disturbo psichico. Non ci sono scuse- scrive Bruzzone-. La tragedia di Giovanni Barreca, che ha visto nel proprio nucleo familiare demoni da estirpare, grida vendetta contro un sistema che troppo spesso lascia indietro chi lotta contro invisibili nemici mentali. È ora di smetterla di girare attorno al problema. La prevenzione non è un’opzione ma una necessità urgente. Dobbiamo equipaggiarci per riconoscere i segnali di allarme e agire, prima che il pensiero distorto diventi azione distruttiva. Non ci possono essere più alibi: investire in salute mentale, educare al riconoscimento precoce dei sintomi, promuovere l’accesso alla psicoterapia, deve diventare priorità assoluta. Ignorare è complice. Ogni ritardo è un rischio che non possiamo permetterci. La salute mentale non può più aspettare”, conclude.

L’articolo Altavilla Milicia, la criminologa Bruzzone: “In Italia allarme salute mentale” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles