mercoledì, Aprile 17, 2024

Voto in condotta, come cambia la scuola con il ddl Valditara

Scatterà la bocciatura. Torna giudizio sintetico a...

Delegazione italiana al Comitato europeo delle Regioni

“Regioni, Province e Comuni devono essere a...

Giubileo, Gualtieri a p.za Pia: sarà pronta per l’8 dicembre 2024

“Superata la fase più complessa, ultimato 40%...

#G7, a Capri maltempo, controlli serrati e zone off limits

Oltre mille esponenti delle forze dell’ordine in...

Firenze, l’assessore Funaro probabile candidata del Pd a sindaco

VideonewsFirenze, l'assessore Funaro probabile candidata del Pd a sindaco

“Ma percorso sia collettivo e sogno non diventi ossessione”

Firenze, 5 set. (askanews) – L’assessore all’Educazione, welfare e immigrazione del Comune di Firenze, Sara Funaro, è la candidata più probabile del Partito democratico alla carica di sindaco per le elezioni del 2024. Il segnale più forte si è avuto ieri sera, dove, al Teatro Niccolini, alla presentazione del libro di Martina Carone, “La candidata vincente”, il cui titolo ha accesso l’immaginazione del pubblico, composto da 200 persone, tra cui, in prima fila, il sindaco, giunto alla fine del secondo mandato, Dario Nardella.A margine di una conferenza stampa legata ai 40 anni del Cospe, in Regione Toscana, Funaro ha poi precisato: “non mi appassionano e non sono favorevole alle autocandidature, perché penso che noi facciamo parte di una comunità, sono cresciuta all’interno della comunità del Partito democratico, e penso che ora sia il momento di fare un ragionamento collettivo sui temi e sull’agenda della città per i prossimi anni”.”E’ il momento -ha aggiunto Funaro- di costruire semmai il percorso intorno a questo. Sono anche dell’idea che le decisioni si prendono insieme e non bisogna dare spazio agli individualismi. Per questo sto all’interno di questa comunità, lavoro per la mia città, sono ovviamente a disposizione della mia comunità ma fare il sindaco di Firenze deve essere un servizio ai cittadini, un sogno, ma -ha concluso Funaro- non deve assolutamente diventare un’ossessione”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles