martedì, Dicembre 5, 2023

Arriva il super zucchino bolognese, resistente e saporito

Dal progetto Zucchin-Bo del Consorzio Sativa e...

Pediatri: ogni anno 100mila bambini ricoverati in reparti per adulti

Presentato Libro Bianco FIARPED dell’Assistenza Pediatrica Roma, 5...

Blitz di Putin negli Emirati e in Arabia Saudita, focus su M.O.

“Alla luce dell’escalation del conflitto israelo-palestinese” Milano, 5...

Domani Lollobrigida a convegno sulla Legge Serpieri

Verrà presentato anche un libro a 100...

Giulia Cecchettin, Meloni: tristezza infinita e rabbia. Mi spinge a proseguire la lotta contro questa barbarie

AttualitàGiulia Cecchettin, Meloni: tristezza infinita e rabbia. Mi spinge a proseguire la lotta contro questa barbarie

Il ddl contro la violenza sulle donne mercoledì al Senato ed è già pronta campagna sensibilizzazione per le scuole

Milano, 19 nov. (askanews) – Il ddl che rafforza le misure di prevenzione contro la violenza sulle donne “è già stato approvato dalla Camera e mercoledì sarà in Aula al Senato”, “abbiamo aumentato considerevolmente” i fondi per il piano anti-violenza e la tutela delle donne, ed “è già pronta una campagna di sensibilizzazione nelle scuole così come la campagna di diffusione del numero verde anti-violenza 1522”. In un post su Facebook la presidente del Consiglio Giorgia Meloni rivendica il lavoro già fatto dal governo, prima dell’omicidio di Giulia Cecchettin, sulla violenza di genere, “una scia di violenza contro le donne che continua da anni con numeri addirittura più drammatici in passato”.

Scrive la presidente del Consiglio: “Avevamo tutti sperato in questi giorni che Giulia fosse viva. Purtroppo le nostre più grandi paure si sono avverate. Uccisa. Provo una tristezza infinita nel vedere le fotografie sorridenti di questa giovane ragazza e, insieme alla tristezza, una grande rabbia. Ringrazio le Forze dell’Ordine italiane e tedesche per il lavoro congiunto che ha assicurato alla giustizia il presunto assassino”.

Giulia, sottolinea Meloni, “è la 102esima donna uccisa in Italia nel 2023 e la 53esima vittima per mano del proprio partner o ex. Una scia di violenza contro le donne che continua da anni con numeri addirittura più drammatici di questi in passato. Ogni singola donna uccisa perché ‘colpevole’ di essere libera è una aberrazione che non può essere tollerata e che mi spinge a proseguire nella strada intrapresa per fermare questa barbarie”.

Elenca dunque la premier: “È già stato approvato all’unanimità dalla Camera, e mercoledì prossimo sarà in aula al Senato, il nostro disegno di legge per il rafforzamento delle misure di tutela delle donne in pericolo grazie a una maggiore prevenzione – ammonimento, braccialetto elettronico, distanza minima di avvicinamento – l’arresto anche in ‘flagranza differita’ e soprattutto attraverso tempi stringenti – 20 giorni – per valutazione da parte della magistratura del rischio e applicazione delle misure cautelari. Abbiamo aumentato considerevolmente i fondi per il piano anti-violenza e per la tutela delle donne in uscita da situazioni di violenza. È già pronta una campagna di sensibilizzazione nelle scuole con i ministri delle Pari Opportunità e della Famiglia, della Cultura e dell’Istruzione così come la campagna di diffusione del numero verde anti-violenza 1522, anche attraverso il coinvolgimento del mondo dello sport”.

E conclude: “Eppure nulla di tutto questo sarà utile se non saremo in grado di affermare la grande verità che in questo momento straziante ha ricordato il papà della giovane Giulia Cecchettin: ‘L’amore vero non uccide’. L’amore vero non fa mai del male, solo una concezione malata del rapporto tra uomo e donna può farlo”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles