giovedì, 4 Luglio , 24

Maria Falcone: “È come fosse ieri. Non è stata solo la mafia? Non posso pensare che lo Stato abbia tramato per uccidere Giovanni”

PoliticaMaria Falcone: “È come fosse ieri. Non è stata solo la mafia? Non posso pensare che lo Stato abbia tramato per uccidere Giovanni”

ROMA – “Sono trascorsi 32 anni da quel giorno, ma è come se fosse ieri. Oggi, però, abbiamo un motivo in più per essere soddisfatti perché questo Museo rappresenta la coronazione di tutta l’attività svolta dalla Fondazione in questi trent’anni. Resterà qui, perenne, come una lezione di legalità”. Queste le parole pronunciate da Maria Falcone, presidente della Fondazione Falcone e sorella del magistrato ucciso dalla mafia nella strage di Capaci insieme con la moglie Francesca Morvillo e agli agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, arrivando a Palazzo Jung dove oggi sono previste le celebrazioni del 32esimo anniversario dell’eccidio.

LEGGI ANCHE: VIDEO | 32 anni fa la strage di Capaci: cosa accadde sabato 23 maggio 1992
LEGGI ANCHE: Strage di Capaci, Mattarella: “Falcone e Borsellino, la migliore etica della Repubblica”

“Ai ragazzi voglio dire che la mafia è ancora un grosso problema, anche se non uccide continua a fare affari“, ha aggiunto. E sulle verità nascoste dietro al tritolo di Capaci, Maria Falcone ha aggiunto: “Sappiamo sicuramente che la mafia lo voleva morto, perché il Maxi processo era stato per i boss una grande sconfitta. Poi, accanto alla mafia ci sono gli interessi convergenti che purtroppo ancora non conosciamo. Io vorrei dire che non c’è niente, che non ci sono poteri dello Stato sotto a quella strage perché io amo lo Stato italiano e non posso pensare che alcuni nelle istituzioni abbiano tramato contro Giovanni”.

L’articolo Maria Falcone: “È come fosse ieri. Non è stata solo la mafia? Non posso pensare che lo Stato abbia tramato per uccidere Giovanni” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles