venerdì, 5 Luglio , 24

Milano, da Bei e Cdp 215 mln per nuovo Campus Università degli Studi

AttualitàMilano, da Bei e Cdp 215 mln per nuovo Campus Università degli Studi

Nel Milano Innovation District (Mind) accoglierà oltre 23mila persone
Milano, 21 mag. (askanews) – Da Bei e Cdp 215 milioni di euro per la realizzazione del nuovo Campus dell’Università degli Studi di Milano. Il progetto, che ha un valore complessivo superiore ai 450 milioni, sorgerà nel Milano Innovation District (Mind) e potrà accogliere oltre 23.000 persone tra studenti, ricercatori, docenti e staff.
Sostenere la creazione di nuovi spazi didattici per studenti e ricercatori universitari nell’ambito di un più ampio progetto di rigenerazione urbana della città di Milano, improntato alla sostenibilità ambientale: è lo scopo del finanziamento concesso dalla Banca Europea per gli investimenti e da Cassa Depositi e Prestiti a favore di Academo, la società di progetto costituita da Lendlease e dal Fondo Equiter Infrastructure II (gestito da Ersel AM), a cui l’Università degli Studi di Milano ha affidato la concessione per la progettazione, costruzione e gestione del Campus scientifico e tecnologico. Questo finanziamento rappresenta l’ultimo step della fase di progettazione dell’operazione coordinata da Lendlease che prevede un investimento complessivo di oltre 450 milioni.
Nel dettaglio, i 215 milioni di nuove risorse saranno così concesse: un finanziamento diretto, su base project finance, che si articola in una prima tranche concessa da parte della Bei da 95 milioni e una seconda tranche da ulteriori 95 milioni concessa da Cdp, con provvista messa a disposizione dalla stessa Bei. L’investimento beneficerà pertanto del funding della Bei a condizioni agevolate per complessivi 190 milioni su un orizzonte di lungo termine, riducendo così il costo del progetto a carico del concedente pubblico. La linea di credito messa a disposizione da Cdp beneficia a sua volta in parte della garanzia del Fondo InvestEU. Inoltre, Cdp fornirà una linea IVAda 25 milioni a favore del progetto.
Il nuovo Campus sarà a regime entro la fine del 2027 e si svilupperà su una superficie costruita di 190mila metri quadrati con laboratori per la ricerca avanzata, oltre 8mila metri quadrati di biblioteca, auditorium e spazi comuni, cui si aggiungono spazi verdi e un orto botanico. La visione architettonica è firmata dallo studio CRA – Carlo Ratti Associati.
Il progetto è candidato a ottenere la certificazione energetico-ambientale di livello Gold del protocollo internazionale Leed da parte di un ente certificatore terzo, sarà dotato di un sistema di produzione di energia da fonti rinnovabili, come pannelli fotovoltaici e acqua di falda. Inoltre, i veicoli che circoleranno all’interno del campus, servito dalla nuova Stazione del passante Mind Merlata, saranno quasi esclusivamente elettrici, contribuendo a generare un risparmio energetico in media superiore del 24% rispetto agli edifici standard di riferimento.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles