mercoledì, Aprile 17, 2024

Voto in condotta, come cambia la scuola con il ddl Valditara

Scatterà la bocciatura. Torna giudizio sintetico a...

Giubileo, Gualtieri a p.za Pia: sarà pronta per l’8 dicembre 2024

“Superata la fase più complessa, ultimato 40%...

#G7, a Capri maltempo, controlli serrati e zone off limits

Oltre mille esponenti delle forze dell’ordine in...

Nel Bargamasco il centro maturazione banane più grande d’Europa di Chiquita

All’interno dell’hub logistico dell’operatore Gi.Ma.Trans Milano, 17 apr....

Onu: milioni di affamati pagheranno per stop Russia ad accordo su grano

VideonewsOnu: milioni di affamati pagheranno per stop Russia ad accordo su grano

È la denuncia del segretario generale Antonio Guterres

Nazioni Unite (New York), 17 lug. (askanews) – Milioni di persone affamate pagheranno il prezzo della decisione russa di mettere fine all’accordo sull’export di grano, cibo e fertilizzanti nel Mar Nero. La denuncia è di Antonio Guterres, Segretario Generale delle Nazioni Unite. “Mi rammarico profondamente per la decisione della Federazione russa di mettere fine all’attuazione dell’Iniziativa sul Mar Nero, inclusa la cessazione delle garanzie russe sulla sicurezza della navigazione nella parte nordoccidentale del Mar Nero”, ha detto Guterres. “Con la decisione di mettere fine all’iniziativa per il Mar Nero la Federazione russa ha anche messo fine al suo impegno per – cito – ‘facilitare l’export senza impedimenti di cibo, olio di girasole e fertilizzanti dai porti del Mar Nero sotto controllo ucraino’, come espresso nel paragrafo uno del memorandum d’intesa tra Federazione russa e Nazioni Unite.Poi, l’accusa più pesante: “In definitiva, la partecipazione all’accordo è una scelta. Ma le persone bisognose, ovunque nei paesi in via di sviluppo, non hanno scelta Centinaia di milioni di persone affrontano la fame e i consumatori sono alle prese con una crisi globale del costo della vita E saranno loro a pagare il prezzo”. L’accordo sul grano, ufficialmente “Iniziativa sul Mar Nero” è scaduto oggi e Mosca ha deciso di non rinnovarlo. L’intesa della Russia con l’Ucraina sul commercio di generi alimentari e agricoli nel Mar Nero era stata raggiunta un anno fa grazie al coinvolgimento attivo come mediatori di Onu e Turchia.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles