mercoledì, Febbraio 21, 2024

Il McDonald’s di Cinisello Balsamo contro la violenza sulle donne

Presentata l’iniziativa “Non sei sola, lasciati aiutare” Milano,...

Sardegna, Schlein: Meloni sa che per 5 anni hanno fatto disastri

“Non può rivendicare risultati. Ma sardi non...

Si accelera sul terzo mandato, maggioranza minimizza spaccatura

Giovedì il voto in commissione. Pd valuta...

Germania, governo taglia previsione crescita Pil 2024 allo 0,2%

Habeck: economia si trova in una fase...

Palermo, parla la vicina di casa: “Lui picchiava la moglie e parlava sempre del Diavolo”

Dall'Italia e dal MondoPalermo, parla la vicina di casa: “Lui picchiava la moglie e parlava sempre del Diavolo”

(Adnkronos) – Un uomo che “picchiava la moglie” e “parlava sempre del Diavolo”. Così la vicina di casa descrive Giovanni Barreca, il 54enne accusato di aver sterminato la famiglia oggi, 11 febbraio, ad Altavilla Milicia, vicino Palermo.  

“Non so se picchiava anche i figli – continua Pascal Ballof – Antonella Salamone (la moglie, ndr) parlava di sé. Mi diceva che voleva tornare a vivere a Novara, dove vivevano prima. Io le dissi ‘Perché non lo denunci?’ ma lei non lo denunciò mai”. La donna non poteva avere rapporti con la vicina “perché Giovanni un po’ glielo impediva sia ai figli che alla moglie”. 

“I figli – racconta ancora la donna – sembravano più piccoli della loro età e andavano a scuola senza libri, la ragazza era timidissima, mentre il figlio piccolo veniva spesso rimproverato. Il grande aveva imparato dal padre a uccidere e imbalsamare gli uccelli”. La 17enne sopravvissuta alla strage era “la figlia preferita dal padre”, racconta ancora la vicina di casa. “Giovanni Barreca mi faceva paura, lo temevo. Era molto strano – dice – lui parlava sempre del Diavolo”. 

“Diceva sempre che non esiste Dio – aggiunge – e mi spegneva la luce della statua della Madonnina che tenevo in giardino”. Poi ogni tanto “si vedevano persone a casa e cantavano”.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles