Home Milano Spari da motovedetta libica, il comandante italiano ferito: “Voglio un processo”

Spari da motovedetta libica, il comandante italiano ferito: “Voglio un processo”

PALERMO – “Sto male, per me è una botta difficile da superare”. A parlare è Giuseppe Giacalone, Comandante del motopesca di Mazara del Vallo ‘Aliseo’, ferito il 6 maggio scorso da alcuni colpi sparati da una motovedetta libica mentre si trovava in acque internazionali al largo di Tripoli. “Sparavano ad altezza d’uomo – ricorda Giacalone, intervenuto all’incontro in remoto ‘Licenza di pesca, non di sparare’, trasmesso sulla pagina Facebook di Italia viva Sicilia -. Il peschereccio ha preso 81 colpi, ma ne hanno sparato più di cento”. Giacalone ripercorre così le ore drammatiche vissute il 6 maggio: “Ero ferito e a un certo punto ho deciso di fermarmi. Io e il nostromo siamo saliti sulla loro motovedetta mentre tre di loro, armati, si trovavano sul nostro peschereccio. In quel momento non mi hanno trattato male, mi hanno curato la ferita ma mi hanno anche detto che se avessero avuto un Bazooka ci avrebbero sparato e che se non mi fossi fermato ci avrebbero lanciato delle bottiglie incendiarie. Volevano bruciarci vivi, è stata una cosa indimenticabile”. Il Comandante del peschereccio ‘Aliseo’ poi prosegue: “Voglio sapere questi pirati, questi assassini dove saranno processati. Voglio soddisfazione”.

LEGGI ANCHE: Guardia costiera libica spara contro peschereccio di Mazara del Vallo: ferito pescatore italiano

Migranti, Saviano: “Salvini e Meloni si rassegnino, governo Draghi molto più a destra di loro”

COMANDANTE ALISEO: “NON HANNO SPARATO A ME MA ALL’ITALIA, PESCATORI HANNO PAURA”

“Come pescatore sono morto, non ce la faccio più. Oggi la pesca a Mazara del Vallo è finita, nessuno si fida più e abbiamo il problema del personale da trovare”, aggiunge Giacalone. “Non hanno sparato a me, hanno sparato all’Italia”, è il ragionamento di Giacalone, intervenuto telefonicamente a una iniziativa organizzata in remoto da Italia viva Sicilia sul problema vissuto dalla marineria di Mazara del Vallo. “A mio avviso c’è qualcosa che non va in politica estera – ancora il Comandante del motopesca ‘Aliseo’ -. Fino a due anni fa lavoravamo in queste zone e nessuno ci disturbava, ma da settembre dello scorso anno c’è qualcosa che non va. Non sono un esperto e dico questo da pescatore: c’è un problema politico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Spari da motovedetta libica, il comandante italiano ferito: “Voglio un processo” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

In Evidenza

Mezzo milione di morti per Covid in Brasile: oltre 2.000 al giorno

Di João Marcelo SAN PAOLO – Il Brasile ha superato la soglia dei 500.000 morti per Covid-19, attestandosi come il secondo Paese al mondo con...

After Congress approves privatization of Eletrobrás, Bolsonaro sanctions the Provisional Measure

By João Marcelo SÃO PAULO – After the text of the Provisional Measure was approved in the Chamber of Deputies on Monday night, President Jair...

Luca Ventre, italiano ucciso in Uruguay. Manconi: “Vittima del ‘codice George Floyd’”

ROMA – “Sul nostro connazionale Luca Ventre, deceduto in Uruguay, è stato applicato quello che possiamo definire ‘codice George Floyd', in quanto richiama le...

Covid, 835 nuovi casi e 31 morti. Tasso di positività allo 0,4%

ROMA – Oggi sono 835 i nuovi casi di coronavirus su 192.882 tamponi processati, con un tasso di positività allo 0,4%, che ha raggiunto...

Related News

Mezzo milione di morti per Covid in Brasile: oltre 2.000 al giorno

Di João Marcelo SAN PAOLO – Il Brasile ha superato la soglia dei 500.000 morti per Covid-19, attestandosi come il secondo Paese al mondo con...

After Congress approves privatization of Eletrobrás, Bolsonaro sanctions the Provisional Measure

By João Marcelo SÃO PAULO – After the text of the Provisional Measure was approved in the Chamber of Deputies on Monday night, President Jair...

Luca Ventre, italiano ucciso in Uruguay. Manconi: “Vittima del ‘codice George Floyd’”

ROMA – “Sul nostro connazionale Luca Ventre, deceduto in Uruguay, è stato applicato quello che possiamo definire ‘codice George Floyd', in quanto richiama le...

Covid, 835 nuovi casi e 31 morti. Tasso di positività allo 0,4%

ROMA – Oggi sono 835 i nuovi casi di coronavirus su 192.882 tamponi processati, con un tasso di positività allo 0,4%, che ha raggiunto...

Ad Ancona la Conferenza regionale dello sport e del tempo libero

ANCONA – Entro l'anno, la Giunta delle Marche è chiamata a presentare all'approvazione dell'Assemblea legislativa il “Piano regionale per la promozione della pratica sportiva...